Dall’educazione di qualità all’acquisizione linguistica 

Tre lezioni di 

Sandro Caruana University of Malta 

 Giovedì 13, 20, 27 maggio, ore 17-19 

https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19%3ab0d9d197a42e45618f1116d46c637786%40thread.tacv2/1616430374960?context=%7b%22Tid%22%3a%22e99647dc-1b08-454a-bf8c-699181b389ab%22%2c%22Oid%22%3a%22898fa4ee-67c9-4bbb-b059-6f1bb55dbeaa%22%7d 

 

Lezione 1: L’educazione di qualità (13 maggio) 

L’educazione di qualità salvaguarda ed accresce lo sviluppo di tutti gli apprendenti in una scuola che dà sostegno e che al contempo permette di diventare maggiormente consapevoli delle proprie potenzialità. Si basa sull’autostima senza trascurare le responsabilità che si hanno nei confronti degli altri. Quali sono, dunque, i principi sui quali si basa l’educazione di qualità? E perché la scuola affronta spesso delle difficoltà per poterli implementare e per mettere in pratica le teorie educative? Le politiche educative sono rilevanti per il lavoro quotidiano degli insegnanti? 

Lezione 2: Principi educativi e educazione linguistica (20 maggio) 

Nella seconda lezione si discuterà come e perché i principi educativi si applicano all’educazione linguistica, partendo dalle politiche linguistiche e dalla rilevanza di tali politiche. Si farà riferimento all’acquisizione e all’apprendimento delle lingue straniere, specialmente in contesti bi- e multilingui. Il ruolo dei mezzi di comunicazione e della didattica a distanza nell’acquisizione/apprendimento delle lingue verrà discusso tramite alcuni esempi pratici. 

Lezione 3: Glottodidattica e input linguistico (27 maggio) 

La terza lezione del ciclo si concentrerà sulla didattica delle lingue, con riferimento ai media e all’acquisizione dell’italiano come lingua straniera. Nozioni come input autentico vs input modificato per scopi didattici verranno discussi tramite materiali didattici e alcuni esempi d’italiano di non nativi. Si proporranno esempi di interventi didattici mirati a migliorare la motivazione degli apprendenti delle lingue straniere, in base ai principi di educazione di qualità esposti all’inizio di questo ciclo di lezioni.